Post

UNA FOTO AL GIORNO: NATALINO, AGAIN

Immagine
Vi ricordate di Natalino? (se non ve ne ricordate cliccate sul nome)... comunque: Natalino è vivo e sta bene e vi augura buone feste!

© Monica Cillario

UNA FOTO AL GIORNO: ISTANTANEE NATALIZIE- IL PINGUINO

Immagine
È arrivato il freddo! Mi ricordo che quando ero piccola e fuori faceva freddo, durante le vacanze di Natale mi piaceva starmene rintanata in casa a far scorpacciata di fil natalizi. Qual è il vostro più bel film natalizio? A me son rimasti nel cuore: 
La vita è meravigliosa (adoro il bianco e nero!) Una poltrona per due A Christmas Carol La neve nel cuore
Il più sopravvalutato in assoluto, invece, secondo me, è stato Il Grinch: bello, ma....


© Monica Cillario

UNA FOTO AL GIORNO: PETIT DÉJEUNER

Immagine
Buona Domenica a tutti voi che mi seguite.






© Monica Cillario

DIARIO DI UNA FOTOGRAFA: I FUNERALI DI JOHNNY HALLIDAY

Immagine
Come foto-giornalista oggi avrei voluto essere a Parigi, ai funerali di Johnny Hallyday; mi son dovuta accontentare di seguirli in diretta su TF1. Hanno detto che ci sono state circa un milione di persone, fuori dalla Chiesa; una folla enorme che piangeva e cantava, quasi un enorme ossimoro vivente.



La cerimonia non è stata una messa, ma un benedizione. La bara era bianca, per volontà dello stesso Hallyday.


La bara bianca, una delle sue ultime volontà... ecco, partiamo da qua: in tutta questa esaltazione, anche un po' assurda e vagamente isterica di questi ultimi giorni, io in realtà non ho fatto altro che pensare -e in questo momento in particolare lo penso con ancor maggiore intensità- ai mesi orrendi che Johnny Hallyday deve aver passato sapendo di avere delle metastasi e di dover morire.  Penso alla sua angoscia, che dev'essere stata profonda e terribile da affrontare ogni singolo giorno, ogni mattina quando apriva gli occhi, e in alcuni momenti dev'essere stato un peso i…

UNA FOTO AL GIORNO: 8 DICEMBRE

Immagine

UNA FOTO AL GIORNO: L'ALBERO DI NATALE

Immagine
Nelle tradizioni pagane, e in particolare in quelle celtiche, esisteva il culto di alcuni alberi sacri. 

Ma il paganesimo non è la sola tradizione in cui gli alberi occupano un posto di rilievo: il libro della Genesi della tradizione giudaico-cristiana racconta dell'Albero della Vita, i cui frutti erano, come tutti (o quasi) sappiamo estremamente tentatori. Per non parlare dell'albero del fico, del sicomoro, dell'olivo, della vite, per arrivare poi all'ultimo albero, quello della Croce, sulla quale Gesù dona la propria vita per salvare l'umanità dal peccato originale la cui origine risale appunto a quel famoso frutto di quel famoso... albero.

Ma l'abete natalizio? come si colloca in tutto questo? Beh, l'albero di Natale, inteso come l'albero di Cristo, apparve per la prima volta in Alsazia, nel 1521. Venne messo all'interno delle abitazioni per le feste legate alla Natività di Gesù.  Nel 1600 cominciò ad essere illuminato con delle piccole candele, la c…